Bike Park

Bike Park Limone Piemonte

Se sei alla ricerca di emozioni forti sulle due ruote, allora dovresti provare un po’ di downhill bike!

L’equilibrio, muscoli e riflessi sono fondamentali per affrontare ripide discese e terreni selvaggi; la velocità la farà da padrona e gli improvvisi cambi di direzione ti si pareranno davanti all’improvviso... Con il downhill gli amanti dell’adrenalina si divertiranno come matti!

Il Bike Park di Limone Piemonte è dedicato alle discipline del Downhill-Freeride e si sviluppa lungo ben 4 tracciati.

Troverete anche splendidi trails preparati appositamente per l'Enduro che attraversano strade forestali sterrate immerse nella natura e affrontano discese e singletrails mozzafiato, sfruttando tutta l'area sciabile che caratterizza la stagione invernale.

Percorsi attivi 0 su 39

Il comprensorio della Riserva Bianca è capace di soddisfare le esigenze di tutte le tipologie di sciatori: gli esperti si possono mettere alla prova sfidando le 11 piste difficili che garantiscono discese uniche ed emozionanti con panorami mozzafiato, mentre i principianti hanno a disposizione 4 tracciati facili sui quali impratichirsi. Le restanti 21 piste sono di livello intermedio.

Seggiovia del Sole

Pista chiuso
10
1046 m
1525 m
479 m
3470 m

Fun Slope

Pista chiuso
11
1593 m
1670 m
84 m
300 m

Pian del Sole

Pista chiuso
13
1525 m
1775 m
250 m
1300 m

Alpetta

Pista chiuso
15
1593 m
2025 m
432 m
1900 m

Situata nella parte più in quota della stazione sciistica, è una pista difficile, adatta quindi a sciatori esperti, ed è una delle più belle della Riserva Bianca, un vero e proprio gioiello.

La prima parte esposta a Nord-Est non è molto larga e presenta un muro con una buona pendenza: in fondo ad esso il tracciato si allarga e concede la possibilità di spostarsi verso destra, dove la pista è molto ripida e impegnativa, oppure verso sinistra dove il pendio è più dolce.

Grazie alla sua particolare posizione, è anche un punto di accesso diretto a diversi pendii adatti a chi ama praticare il freeride: a questo proposito si ricorda che per affrontare le discese fuoripista non solo è necessario essere sciatori esperti e preparati ma occorre essere in possesso dell’attrezzatura adatta ed essersi informati preventivamente sulle condizioni del manto nevoso e dell’evoluzione del meteo.

Dall’Alpetta, inoltre, si può partire per effettuare escursioni con pelli di foca: la meta più vicina il monte Alpetta ma sono numerose anche le altre destinazioni da dove, quando le giornate sono soleggiate e limpide, è possibile vedere il mare e la lontana Corsica, mentre verso Ovest e Nord lo sguardo abbraccia le Alpi Marittime e Cozie, con il Monviso, e ancora le le Alpi Valdostane con il Cervino e il Monte Rosa che troneggiano sulla Pianura Padana.

Omologata FISI (Federazione Italiana Sport Invernali), ospita sovente competizioni sportive invernali, come gare di Slalom Gigante e Supergigante.

Si può percorrere per intero il tracciato utilizzando l’omonima seggiovia a quattro posti Alpetta costruita nel 1994 e, dal 2006 grazie a fondi olimpici, può essere raggiunta e parzialmente percorsa anche dalla cabinovia Severino Bottero, che parte direttamente da Limone, e dalla seggiovia Pian del Sole.

Parlando dell’Alpetta non si può non soffermarsi sulla variante 15a, la “Alpetta Olimpica”, perché questa pista rappresenta un pezzo della storia dello sci. Fu infatti teatro dei Campionati Italiani Assoluti maschili di discesa libera del 1976, una gara che ebbe un enorme successo di pubblico e fece registrare la presenza di oltre 10.000 spettatori. «È stato un evento memorabile – ricorda Stefano Dalmasso, che all’epoca aveva tracciato la gara –. Una gara velocissima e molto bella, che al giorno d’oggi farebbe invidia a Kitzbühel. Avevamo organizzato anche lo slalom speciale sull’Armand e lo Slalom Gigante sull’Alpetta. La discesa partiva proprio arrivati in cima alla seggiovia Alpetta e finiva quasi alla fine della pista n.16 (Olimpica Giacomo Marro): quasi 800 metri di dislivello!». Tempi d’oro quelli, dove si parlava della Valanga Azzurra di Gustavo Thoeni, Piero Gros, Tino Pietrogiovanna e Paolo De Chiesa.

Per la cronaca, in quella occasione la discesa libera vide il primo posto di Erwin Stricker, seguito da Herbert Plank e Piero Gros.

Dati tecnici: partenza a 2.025m e arrivo a 1.593m, lunghezza complessiva di circa 1.900m e dislivello totale di oltre 430m.

Alpetta Olimpica

Pista chiuso
15a alta
1593 m
2025 m
432 m
1900 m

Olimpica Giacomo Marro

Pista chiuso
16
1589 m
1168 m
421 m
1600 m

Laghetti

Pista chiuso
17
1525 m
1751 m
226 m
1800 m

Belvedere

Pista chiuso
18 alta
1365 m
1705 m
340 m
1680 m

Raccordo Sole Belvedere

Pista chiuso
18 bassa
1480 m
1535 m
55 m
300 m

Raccordo Sole/Belvedere

Pista chiuso
18a
0 m
0 m
0 m
0 m

Lagone

Pista chiuso
19
1575 m
1775 m
200 m
680 m

Lagone - Belvedere

Pista chiuso
19a
1365 m
1575 m
210 m
1500 m

Panice

Pista chiuso
20
1355 m
1625 m
270 m
1480 m

Pancani

Pista chiuso
21 alta
1555 m
2060 m
505 m
1300 m

Pian del Leone

Pista chiuso
21 bassa
0 m
0 m
0 m
0 m

È una delle piste più belle e frequentate della Riserva Bianca, servita da una seggiovia quadriposto ad ammorsamento automatico che sostituisce i precedenti impianti, una seggiovia biposto e un doppio ski-lift che chi frequenta Limone Piemonte da lungo tempo si ricorderà bene.

Le due piste unite, di difficoltà media, consentono un’esperienza di sci lunga e continuativa, con tratti più pendenti che si alternano a sezioni più pianeggianti: chi le percorre sa di poter gustare un tracciato sempre vario e interessante.

Da non dimenticare che la pista Pian del Leone – Pancani è posizionata sul collegamento tra le piste di Quota 1400 e quella della zona Sole, un punto strategico della Riserva Bianca.

Dati tecnici: partenza a 2.085m e arrivo a 1.575m, lunghezza complessiva superiore a 2.000m e dislivello totale di 510m.

Pancani Agonistica

Pista chiuso
22
1867 m
2057 m
190 m
900 m

Pancani Cabanaira

Pista chiuso
24
1980 m
2060 m
80 m
1440 m

Cabanaira (Taglio Niculin)

Pista chiuso
26 alta
0 m
0 m
0 m
0 m

Cabanaira

Pista chiuso
26 bassa
1375 m
1860 m
485 m
2700 m

La pista è uno splendido tracciato del comprensorio Riserva Bianca ed è adatta a sciatori con esperienza che vengono messi subito alla prova nel primo tratto, il più difficile di tutta la pista con pendenza massima del 52%, che propone un muro che va sciato con molta attenzione.

Per chi non se la sentisse, esiste una variante più facile: una comoda stradina che passa accanto al punto ristoro “Capanna Niculin” permette di evitare questo tratto davvero impegnativo. La pista poi riduce la propria pendenza e si allarga dividendosi in due: in questo tratto è possibile sciare in maggior scioltezza e divertimento, anche se il tracciato richiede ancora una certa attenzione. Le due varianti dopo un po’ si uniscono, la pista si restringe e si entra nel bosco. L’ultima parte corre su una stradina che riporta in zona Quota 1400.

La pista si può prendere arrivando dalla seggiovia Pian del Leone - Pancani, facendo la prima parte della pista Pancani Cabanaira, oppure direttamente partendo dalla stazione di monte dell’impianto Cabanaira, che si trova a pochi passi dal confine con la Francia.

Dati tecnici: partenza a 1.972m e arrivo a 1.378m, lunghezza complessiva di circa 2.700m (???) e dislivello totale di oltre 590m.

Cresta

Pista chiuso
27 alta
1575 m
1966 m
391 m
1440 m

Cresta Plateau

Pista chiuso
27 bassa
0 m
0 m
0 m
0 m

Carosello

Pista chiuso
28
1375 m
1455 m
80 m
480 m

Bebè

Pista chiuso
29
1407 m
1466 m
59 m
300 m

Eugenio Segre

Pista chiuso
30
1405 m
1835 m
430 m
1540 m

Vallone dei Pastori

Pista chiuso
30a alta
1405 m
1836 m
431 m
1594 m

Vallone dei Pastori

Pista chiuso
30a bassa
0 m
0 m
0 m
0 m

Colle di Tenda Plateau

Pista chiuso
30b
1650 m
1835 m
185 m
500 m

CRESTINA

Pista chiuso
30c
1705 m
1565 m
140 m
0 m

Guido Machetto

Pista chiuso
31
1485 m
1836 m
351 m
1350 m

Situata a Quota 1400, è una delle piste più rappresentative di tutto il comprensorio ed è stata teatro dei Campionati Nazionali e della Coppa del Mondo di Snowboard: ha pendenze importanti - la massima è del 48% -, ma è adatta a tantissimi sciatori.

Il tracciato, dopo una prima parte più esposta e con una media pendenza, si addentra nel bosco e in un lungo muro più impegnativo. Qui la neve, grazie all’esposizione, è sempre perfetta. Al termine del bosco si percorre una curva a destra per poi entrare nell’ultima parte di difficoltà media, che conduce alla partenza della seggiovia.

Per raggiungere il tracciato, si prende la seggiovia Colle di Tenda, al suo arrivo bisogna percorrere la breve stradina verso destra che termina con l’inizio della pista vera e propria.

Dati tecnici: partenza a 1.836m e arrivo a 1.485m, lunghezza complessiva di circa 1.350m e dislivello totale di oltre 350m.

Gorba

Pista chiuso
32
1402 m
1580 m
178 m
870 m

Stradina Gorba

Pista chiuso
32a
1500 m
1580 m
80 m
400 m

Giorgio Armand

Pista chiuso
33
1402 m
1580 m
178 m
870 m

Non è una pista ripida e per questo si tende a considerarla facile, ma non bisogna sottovalutarla perché è molto tecnica.

Proprio per questa sua caratteristica, è utilizzata spesso per le gare di slalom speciale, specialità alla quale lega molto del suo fascino storico. A Limone Piemonte ancora si ricordano in tanti del 1984, anno in cui questa pista fu teatro della Coppa del Mondo femminile di Slalom Speciale.

Erano i tempi della mitica Valanga Rosa, la fortissima squadra femminile di discesa, che anche in quell’occasione piazzò la sua zampata vincente: vinse una strepitosa Daniela Zini seguita dalla connazionale Nina Quario per una doppietta entrata a far parte degli annali degli sport invernali. Non finì qui: con il sesto posto colto in quella occasione, Paola Magoni si qualificò per i XIV Giochi olimpici invernali di Sarajevo, dove vinse la medaglia d’oro proprio nello speciale.

Dati tecnici: partenza a 1.580m e arrivo a 1.402m, lunghezza complessiva di circa 870m e dislivello totale di 180m.

Strada forti

Pista chiuso
35a
1420 m
1876 m
456 m
5200 m

Morel

Pista chiuso
40 alta
1380 m
1580 m
200 m
1200 m

Morel

Pista chiuso
40 bassa
0 m
0 m
0 m
0 m

Morel Diretta

Pista chiuso
40a
1380 m
1480 m
100 m
600 m

Morel Agonistica

Pista chiuso
40b
1465 m
1580 m
115 m
600 m

Gegia

Pista chiuso
7
0 m
0 m
80 m
305 m

Kinderpark 1400

Pista chiuso
L12
1410 m
1430 m
20 m
35 m

Tariffe & Orari Estate 2022

Scopri le date di apertura, gli orari e le tariffe degli impianti per l'estate 2022